Formazione insegnanti

In questa pagina sono presentati vari corsi di formazione rivolti al personale dei nidi e delle scuole, relativi al rapporto arte-educazione-apprendimento.

I corsi sono condotti da Elisa Bigi, artista diplomata all’Accademia di Belle Arti di Bologna e pedagogista, formatrice presso nidi e scuole, professoressa a contratto presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna fino al 2015.
Dal 2011 al 2016 hanno seguito uno o più corsi di formazione le scuole di:

  • Castelfranco Emilia e territori del distretto (Mo);
  • Castel San Pietro Terme (Bo)
  • Unione Terre del Sorbara (Mo);
  • Budrie (Bo)
  • Forlimpopoli, Meldola, Castrocaro Terme (Fc);
  • Vergato e territori del distretto (Bo).

QUESTA NON E’ UNA PIPA – l’educazione alla creatività e lo sviluppo grafico-pittorico attraverso la storia dell’arte

pipa

Opera di Magritte

Un percorso tra le principali correnti artistiche e i relativi linguaggi, per affrontare lo sviluppo grafico-pittorico e l’educazione alla creatività attraverso gli spunti offerti dall’arte.

Il corso, della durata di 8-10 ore (in base al tipo di approfondimento richiesto) può essere modulato ad hoc per le operatrici del nido, della scuola dell’infanzia e della primaria.
L’attività può essere integrata, su richiesta, da laboratori creativi e incontri a tema rivolti alle famiglie.

 

HUNDERTWASSER: L’ARTISTA DALLE CINQUE PELLI – educare all’autenticità e alla non omologazione attraverso la creatività e l’outdoor education

Opera di Hundertwasser

Opera di Hundertwasser

A partire dalle opere e dalla filosofia artistica di Hundertwasser, rifletteremo su come le proposte artistico/creative e l’outdoor education possano stimolare, nei bambini, un approccio non conformato e autentico alla vita.

Il corso, della durata di 6 ore, può essere modulato ad hoc per le operatrici del nido, della scuola dell’infanzia e della primaria.
L’attività può essere integrata, su richiesta, da:
– un incontro a tema , rivolto alle famiglie, sull’educazione all’autenticità e alla non omologazione;
– un laboratorio creativo sulla trasformazione dell’ambiente educativo, rivolto al personale dei servizi e/o per i genitori.

 

EDUCARE PER SOTTRAZIONE O PER ADDIZIONE? La centralità del bambino nel processo educativo spiegata attraverso la scultura

Opera di Michelangelo

Opera di Michelangelo

L’intaglio è la tecnica scultorea “per forza di levare” (cioè di sottrazione della materia superflua).
A partire dalle suggestioni offerte da Michelangelo e da alcune tecniche scultoree, rifletteremo sull’approccio educativo centrato sul bambino piuttosto che sull’insegnante, e sulle prassi corrispondenti con tali approcci.

Il corso, della durata di 6 ore, può essere modulato ad hoc per le operatrici del nido, della scuola dell’infanzia e della primaria.
L’attività può essere integrata, su richiesta, da laboratori creativi e incontri a tema rivolti alle famiglie.

 

 

IMAGO ERGO SUM – osservare, immaginare, reinterpretare, trasformare

Opera di Calder

Opera di Calder

A partire dai “mobiles” di Calder fino alle “Dame” e ai “Generali” di Enrico Baj, passando per il principio della corrente patafisica “Imago ergo sum”, tratteremo del potere dell’immaginazione di scorgere, significare, reinterpretare e trasformare, utilizzando materiali nuovi e, soprattutto, di riciclo.

Il corso, della durata di 6 ore, può essere modulato ad hoc per le operatrici del nido, della scuola dell’infanzia e della primaria.
L’attività può essere integrata, su richiesta, da un laboratorio sul riciclo creativo, rivolto al personale dei servizi o alle famiglie.

 

 

LO SPIRITUALE NELL’ARTE – L’espressione spirituale, dai mosaici bizantini a Kandinsky

Opera di Kandinsky

Opera di Kandinsky

Lo spirituale, in arte come in educazione, non riguarda la religiosità (almeno non necessariamente), ma quella personale facoltà di percepire la vita, di fare esperienza delle cose e del mondo secondo una modalità propria, unica, intima ed originale. Alcune correnti artistiche, nel corso dei secoli, hanno cercato di esprimere lo spirituale attraverso l’arte; a partire da esse, rifletteremo su come la creatività possa favorire l’espressione spirituale dei bambini.

Il corso, della durata di 6 ore, può essere modulato ad hoc per le operatrici del nido, della scuola dell’infanzia e della primaria.
L’attività può essere integrata da:
• un laboratorio sul mosaico rivolto al personale dei servizi e/o ai genitori.
• un incontro a tema dedicato all’espressione spirituale dei bambini.

 

DOCUMENTARTE – La documentazione per le famiglie secondo l’arte contemporanea

Opera di Elisa Bigi

Opera di Elisa Bigi

Che rapporto c’è tra l’arte contemporanea e la
documentazione che i servizi realizzano per le
famiglie? Cosa rende efficace una documentazione
rivolta al gruppo-genitori?
Attraverso alcuni spunti offerti dall’arte contemporanea, tratteremo la documentazione passiva e attiva e individueremo alcune tecniche utili a rendere coinvolgente la documentazione per i genitori.

Il corso, della durata di 6 ore, può essere modulato ad hoc per le operatrici del nido, della scuola dell’infanzia e della primaria.
L’attività può essere integrata da:
• un laboratorio pratico sulle modalità di documentazione “attiva”, rivolto al personale dei servizi.

 

IL KITSCH IN EDUCAZIONE – istruzioni d’uso per una creatività consapevole

Opera di Koons

Opera di Koons

Come e perché nasce il “kitsch” in ambito
artistico? Esiste u parallelo tra opere d’arte e attività
educative kitsch?
A partire da ciò, rifletteremo sui fattori che differenziano un’attività creativa presentata in modo acritico da una proposta creativa consapevole.

Il corso, della durata di 6 ore, può essere modulato ad hoc per le operatrici del nido, della scuola dell’infanzia e della primaria.
L’attività può essere integrata da un incontro a tema rivolto alle famiglie sul tema “Educare al kitsch: crescere nella società dei consumi di massa”.

 

I MOSAICI ARABI – arte musiva e sviluppo logico-cognitivo

Mosaico arabo

Mosaico arabo

A partire dalla presentazione dei più importanti mosaici di origine araba, conosceremo i riferimenti culturali che hanno portato al diffondersi di determinati motivi decorativi e individueremo le competenze logico-cognitive che è possibile
stimolare attraverso di essi.

ll corso, della durata di 6 ore, può essere modulato ad hoc per le operatrici del nido, della scuola dell’infanzia e della primaria.
L’attività può essere integrata da un laboratorio, rivolto alle insegnanti, sulla creazione di mosaici arabi attraverso materiali tradizionali (ceramica) e di riciclo.

 

 

UNO, NESSUNO, CENTOMILA PUNTI DI VISTA – la percezione spazio-temporale, dalla prospettiva rinascimentale al Cubismo

Opera di Picasso

Opera di Picasso

Durante il corso verranno illustrate la prospettiva rinascimentale, quella “rovesciata” e la rivoluzione prospettica attuata dal Cubismo. A partire da tali contenuti, rifletteremo su come la
percezione spaziale e temporale del bambino cambia nel corso dello sviluppo e indagheremo le proposte creative più adeguate a sostenere tale percorso.

ll corso, della durata di 8 ore, è rivolto alle insegnanti di scuola dell’infanzia e scuola primaria.
L’attività può essere integrata da un laboratorio di pittura rivolto alle insegnanti, nel quale sperimentare la prospettiva rinascimentale, rovesciata e cubista.